Di notevole carattere evocativo, il mare, che in diverse civiltà e culture che si affacciano sul Mediterraneo ha da sempre rappresentato il simbolo della dinamica della vita racchiude in sé, a livello simbolico, sia l’immagine della vita che quella della morte; si tratta di un’immagine che potenzialmente si apre quindi a una molteplicità di significati e di piani di lettura come ci testimonia ad esempio l’ampio utilizzo che ne è stato fatto all’interno del variegato panorama della letteratura latina. Ed è proprio nell’opera di Cicerone che l'immagine del mare assume molteplici sfumature di significato in rapporto alle diverse funzioni che essa è chiamata a svolgere all’interno di tre specifici ambiti: quello estetico, quello etico e soprattutto quello politico. Cicerone infatti utilizza in più occasioni questa immagine, plasmandola, arricchendola e ridefinendola nei suoi contenuti semantici e nelle sue rappresentazioni rispetto alle funzioni che di volta in volta essa assume nelle sue opere. Il saggio ha quale obiettivo quello di approfondire attraverso l'analisi di alcuni esempi testuali l'utilizzo in chiave metaforica e polisemica che Cicerone fa dell'immagine del mare all'interno delle sue opere e del suo pensiero politico.

L'immagine del mare nell'opera e nel pensiero politico di Cicerone: alcune rappresentazioni tra estetica, etica e politica / Pagnotta, Fausto. - STAMPA. - 16:(2019), pp. 95-111.

L'immagine del mare nell'opera e nel pensiero politico di Cicerone: alcune rappresentazioni tra estetica, etica e politica

Fausto Pagnotta
2019

Abstract

Di notevole carattere evocativo, il mare, che in diverse civiltà e culture che si affacciano sul Mediterraneo ha da sempre rappresentato il simbolo della dinamica della vita racchiude in sé, a livello simbolico, sia l’immagine della vita che quella della morte; si tratta di un’immagine che potenzialmente si apre quindi a una molteplicità di significati e di piani di lettura come ci testimonia ad esempio l’ampio utilizzo che ne è stato fatto all’interno del variegato panorama della letteratura latina. Ed è proprio nell’opera di Cicerone che l'immagine del mare assume molteplici sfumature di significato in rapporto alle diverse funzioni che essa è chiamata a svolgere all’interno di tre specifici ambiti: quello estetico, quello etico e soprattutto quello politico. Cicerone infatti utilizza in più occasioni questa immagine, plasmandola, arricchendola e ridefinendola nei suoi contenuti semantici e nelle sue rappresentazioni rispetto alle funzioni che di volta in volta essa assume nelle sue opere. Il saggio ha quale obiettivo quello di approfondire attraverso l'analisi di alcuni esempi testuali l'utilizzo in chiave metaforica e polisemica che Cicerone fa dell'immagine del mare all'interno delle sue opere e del suo pensiero politico.
9788855534505
L'immagine del mare nell'opera e nel pensiero politico di Cicerone: alcune rappresentazioni tra estetica, etica e politica / Pagnotta, Fausto. - STAMPA. - 16:(2019), pp. 95-111.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2927572
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact