È importante il ruolo del logopedista nel riconoscere i segni e i sintomi dei disturbi respiratori del sonno per segnalare e indirizzare il paziente al medico di riferimento. Il logopedista esperto, in motricità orofacciale, è in posizione privilegiata per identificare i segni e i sintomi dei disturbi respiratori del sonno poiché conosce gli aspetti anatomo funzionali e le strategie rieducative-riabilitative che riguardo il complesso orofacciale. I disturbi respiratori del sonno sono una disfunzione, con caratteristiche di patologia, comune e spesso sottostimata nella popolazione generale. Ritenere la “stimolazione ed il rinforzo” delle strutture muscolari e delle funzioni oro facciali come uno dei trattamenti possibili per i disturbi respiratori del sonno nell’adulto è importante: tale considerazione valorizza l’importanza della logopedia in ogni forma patologica che sia espressione di una alterazione funzionale. In questo caso il trattamento logopedico intende produrre una stimolazione isotonica ed isometrica dei fasci muscolari interessati alla respirazione. I disturbi respiratori del sonno possono comprendere russamento, respiro russante o rumoroso, sindrome dell’aumentata resistenza delle prime vie aeree, sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno, sindrome di apnea ipopnea ostruttiva del sonno, sindrome della ipoventilazione centrale cronica, sindrome da deficit dell’attenzione, sindrome della morte improvvisa del neonato e sindrome della stanchezza cronica. Ovviamente tra i più rilevanti e di interesse per il mondo odontoiatrico e logopedico vi sono il russamento e la sindrome dell’apnee ostruttive del sonno (OSAS, Obstructive Sleep Apnea Syndrome).

Russamento e apnea notturna nell’adulto / Segu', M; Andretta, P; Levrini, L. - STAMPA. - (2019), pp. 96-109.

Russamento e apnea notturna nell’adulto

SEGU' M;
2019

Abstract

È importante il ruolo del logopedista nel riconoscere i segni e i sintomi dei disturbi respiratori del sonno per segnalare e indirizzare il paziente al medico di riferimento. Il logopedista esperto, in motricità orofacciale, è in posizione privilegiata per identificare i segni e i sintomi dei disturbi respiratori del sonno poiché conosce gli aspetti anatomo funzionali e le strategie rieducative-riabilitative che riguardo il complesso orofacciale. I disturbi respiratori del sonno sono una disfunzione, con caratteristiche di patologia, comune e spesso sottostimata nella popolazione generale. Ritenere la “stimolazione ed il rinforzo” delle strutture muscolari e delle funzioni oro facciali come uno dei trattamenti possibili per i disturbi respiratori del sonno nell’adulto è importante: tale considerazione valorizza l’importanza della logopedia in ogni forma patologica che sia espressione di una alterazione funzionale. In questo caso il trattamento logopedico intende produrre una stimolazione isotonica ed isometrica dei fasci muscolari interessati alla respirazione. I disturbi respiratori del sonno possono comprendere russamento, respiro russante o rumoroso, sindrome dell’aumentata resistenza delle prime vie aeree, sindrome dell’apnea ostruttiva del sonno, sindrome di apnea ipopnea ostruttiva del sonno, sindrome della ipoventilazione centrale cronica, sindrome da deficit dell’attenzione, sindrome della morte improvvisa del neonato e sindrome della stanchezza cronica. Ovviamente tra i più rilevanti e di interesse per il mondo odontoiatrico e logopedico vi sono il russamento e la sindrome dell’apnee ostruttive del sonno (OSAS, Obstructive Sleep Apnea Syndrome).
8821449637
Russamento e apnea notturna nell’adulto / Segu', M; Andretta, P; Levrini, L. - STAMPA. - (2019), pp. 96-109.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2910531
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact