Letteratura postmediale. Il fototesto social