La natura pubblica del paesaggio può curare la periferia?