«Le condizioni di clima e di terreno sono tra le più favorevoli alla buona qualità dell’olio». L’olivicoltura gardesana nei secoli XIX-XX