Paul Scheerbart, Münchhausen e un'altra vita possibile