Conoscenza "positiva" e conoscenza "negativa" di Dio. La posizione di Tommaso d'Aquino nella ricerca razionale sull'Assoluto divino