Il saggio intende mostrare come princìpi e valori ideologici tratti dalla lotta antiereticale, propugnati dall’Inquisizione e sanciti sul piano giuridico da papi inquisitori siano stati in grado di condizionare i comportamenti della diplomazia pontificia nella seconda metà del Cinquecento, nonché di influire nel lungo periodo sulla strutturazione delle reti politico-diplomatiche dipendenti dalla Santa sede.

Il sospetto d'eresia e i « frati diplomatici » tra Cinque e Seicento, in Hétérodhoxies croisées. Catholicismes pluriels entre France et Italie, XVIe-XVIIe siècles, sous la direction de Gigliola Fragnito et Alain Tallon / Bonora, Elena. - STAMPA. - (2017), pp. 49-74.

Il sospetto d'eresia e i « frati diplomatici » tra Cinque e Seicento, in Hétérodhoxies croisées. Catholicismes pluriels entre France et Italie, XVIe-XVIIe siècles, sous la direction de Gigliola Fragnito et Alain Tallon

Elena Bonora
2017

Abstract

Il saggio intende mostrare come princìpi e valori ideologici tratti dalla lotta antiereticale, propugnati dall’Inquisizione e sanciti sul piano giuridico da papi inquisitori siano stati in grado di condizionare i comportamenti della diplomazia pontificia nella seconda metà del Cinquecento, nonché di influire nel lungo periodo sulla strutturazione delle reti politico-diplomatiche dipendenti dalla Santa sede.
9782728311439
Il sospetto d'eresia e i « frati diplomatici » tra Cinque e Seicento, in Hétérodhoxies croisées. Catholicismes pluriels entre France et Italie, XVIe-XVIIe siècles, sous la direction de Gigliola Fragnito et Alain Tallon / Bonora, Elena. - STAMPA. - (2017), pp. 49-74.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2838607
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact