This essay develops the implicit philosophy of vision characterizing three thinkers, whose training was variously shaped by French and German phenomenology: M. Merleau-Ponty., H.J.onas and I. Murdoch. These thinkers consider the perspectivity and plurality of vision a characteristically human function, which is at once physiological, cognitive, and evaluative. I argue that their common epistemological trait is the criticism of different, yet correlated forms of dualism: subject/object, body/soul, fact/value. In particular, I highlight the moral problems raised in this cognitive-evaluative framework, which considers action from the perspective of differences of vision. Such differences are deemed more significant than differences of choice. The philosophy of vision plays out as a robust criticism of any form of ethical subjectivism and calls for a complex understanding of individual and collective responsibility.

Questo saggio approfondisce la filosofia della visione implicita in alcuni autori che, in modo diverso, si sono formati a contatto con la Fenomenologia francese e tedesca: M. Merleau-Ponty, H.Jonas, I.Murdoch. Questi autori individuano nella prospetticità e pluralità di visione una funzione peculiare dell’umano , considerata indissolubilmente fisiologica, cognitiva e valutativa. Il saggio individua quale tratto epistemologico comune la revisione critica a diverse forme di dualismo tra loro correlate: dualismo soggetto-oggetto; dualismo anima-corpo; dualismo fatti-valori. In particolare il saggio intende mettere a fuoco i problemi morali sollevati entro questa prospettiva cognitivo-valutativa, che indaga l’azione nell’ottica delle differenze di visione, considerate più significative delle differenze di scelta. La filosofia della visione si traduce in una articolata critica a ogni forma di soggettivismo etico e richiama una più complessa concezione della responsabilità individuale e collettiva.

L'occhio e lo spirito. Maturazione dello sguardo e responsabilità in Maurice Merleau-Ponty, Iris Murdoch, H.Jonas / Meletti, Mara. - STAMPA. - (2016), pp. 281-306.

L'occhio e lo spirito. Maturazione dello sguardo e responsabilità in Maurice Merleau-Ponty, Iris Murdoch, H.Jonas

MELETTI, Mara
2016

Abstract

Questo saggio approfondisce la filosofia della visione implicita in alcuni autori che, in modo diverso, si sono formati a contatto con la Fenomenologia francese e tedesca: M. Merleau-Ponty, H.Jonas, I.Murdoch. Questi autori individuano nella prospetticità e pluralità di visione una funzione peculiare dell’umano , considerata indissolubilmente fisiologica, cognitiva e valutativa. Il saggio individua quale tratto epistemologico comune la revisione critica a diverse forme di dualismo tra loro correlate: dualismo soggetto-oggetto; dualismo anima-corpo; dualismo fatti-valori. In particolare il saggio intende mettere a fuoco i problemi morali sollevati entro questa prospettiva cognitivo-valutativa, che indaga l’azione nell’ottica delle differenze di visione, considerate più significative delle differenze di scelta. La filosofia della visione si traduce in una articolata critica a ogni forma di soggettivismo etico e richiama una più complessa concezione della responsabilità individuale e collettiva.
978-8860879769
This essay develops the implicit philosophy of vision characterizing three thinkers, whose training was variously shaped by French and German phenomenology: M. Merleau-Ponty., H.J.onas and I. Murdoch. These thinkers consider the perspectivity and plurality of vision a characteristically human function, which is at once physiological, cognitive, and evaluative. I argue that their common epistemological trait is the criticism of different, yet correlated forms of dualism: subject/object, body/soul, fact/value. In particular, I highlight the moral problems raised in this cognitive-evaluative framework, which considers action from the perspective of differences of vision. Such differences are deemed more significant than differences of choice. The philosophy of vision plays out as a robust criticism of any form of ethical subjectivism and calls for a complex understanding of individual and collective responsibility.
L'occhio e lo spirito. Maturazione dello sguardo e responsabilità in Maurice Merleau-Ponty, Iris Murdoch, H.Jonas / Meletti, Mara. - STAMPA. - (2016), pp. 281-306.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2826089
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact