The medium is the language. Riflessioni sul «chattato» fra (para)linguistica e (an)affettività