Dalla psicologia della valutazione alla fenomenologia della validità: Brentano, Meinong, Husserl