All'interno del percorso storico della ricerca di una lingua universale si cerca di inquadrare la contemporaneità di Internet le sue profonde e diverse ricadute sul piano linguistico. La globalizzazione, con le sue luci ed ombre, richiede un'attenta rilettura anche del fenomeno comunicativo. All'interno della 'Pansophia' comeniana, intesa come scienza e filosofia universale sulle cui fondamenta va rivisitato tutto l’impianto conoscitivo e tutte le istituzioni umane, e da quella "Consultatio", il cui ultimo capitolo riassume chiaramente quali frutti (Comenio parla di 'pancarpia' = fruttuosità, utilità generale) ci si può legittimamente attendere da questa conoscenza universale”, e all'interno di tale sistema epistemico, con una creazione analogica - sperando di non tradire l’intelligenza del grande pedagogista - confidiamo che anche Internet, strumento chiaramente a doppia lama, tanto più dannoso, nel suo cattivo uso, in relazione al suo potere, e allo stesso tempo sublime occasione di evoluzione, possa contribuire alla grande utopia, attraverso la ‘pannoia’ (una 'pancomprehensio', con neologismo latino), aiutando l’umanità, grazie alla 'pansophia', e più nello specifico alla 'panglottia', a raggiungere l’immanenza della comunicazione (idealmente la comunicazione universale, la migliore e più ampia), con tutto ciò che di positivo ne deriva. Al raggiungimento di tale fine, sempre meno utopico, la Rete, con le sue ricadute in ambito linguistico, sembra poter dare certo un profondo contributo.

Le lingue e Internet: fra identità e globalizzazione / Astori, Davide. - (2013), pp. 80-101.

Le lingue e Internet: fra identità e globalizzazione

ASTORI, Davide
2013-01-01

Abstract

All'interno del percorso storico della ricerca di una lingua universale si cerca di inquadrare la contemporaneità di Internet le sue profonde e diverse ricadute sul piano linguistico. La globalizzazione, con le sue luci ed ombre, richiede un'attenta rilettura anche del fenomeno comunicativo. All'interno della 'Pansophia' comeniana, intesa come scienza e filosofia universale sulle cui fondamenta va rivisitato tutto l’impianto conoscitivo e tutte le istituzioni umane, e da quella "Consultatio", il cui ultimo capitolo riassume chiaramente quali frutti (Comenio parla di 'pancarpia' = fruttuosità, utilità generale) ci si può legittimamente attendere da questa conoscenza universale”, e all'interno di tale sistema epistemico, con una creazione analogica - sperando di non tradire l’intelligenza del grande pedagogista - confidiamo che anche Internet, strumento chiaramente a doppia lama, tanto più dannoso, nel suo cattivo uso, in relazione al suo potere, e allo stesso tempo sublime occasione di evoluzione, possa contribuire alla grande utopia, attraverso la ‘pannoia’ (una 'pancomprehensio', con neologismo latino), aiutando l’umanità, grazie alla 'pansophia', e più nello specifico alla 'panglottia', a raggiungere l’immanenza della comunicazione (idealmente la comunicazione universale, la migliore e più ampia), con tutto ciò che di positivo ne deriva. Al raggiungimento di tale fine, sempre meno utopico, la Rete, con le sue ricadute in ambito linguistico, sembra poter dare certo un profondo contributo.
9788800744881
Le lingue e Internet: fra identità e globalizzazione / Astori, Davide. - (2013), pp. 80-101.
File in questo prodotto:
Non ci sono file associati a questo prodotto.

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2762803
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact