Dopo più di un secolo di “amnesia”, in cui si è creduto nel dominio dell’uomo sul mondo naturale e nella separazione assoluta tra i processi naturali e quelli antropici, ci troviamo agli inizi di una nuova weltanschauung che pone, ancora una volta, il tema del rapporto armonico tra uomo e natura al centro dei propri interessi. Una visione che crede nella necessaria “sostenibilità” culturale, economica, sociale e ambientale del “fare” dell’uomo sulla terra quale presupposto per una nuova società globalizzata. Quello della sostenibilità è, infatti, un tema complesso che coinvolge per intero la nostra società, le nostre città, il nostro territorio. Un tema che porta a ripensare i modi e gli spazi della vita quotidiana, a definire nuove forme di aggregazione sociale e nuovi assetti lavorativi. La città sostenibile non è così una “macchina insediativa a zero emissioni” ma, innanzitutto, espressione di complessi e stratificati “tessuti” sociali, economici, culturali e civili. Il progetto urbano tra morfologia e sostenibilità è il tema portante di questo lavoro, dove la morfologia è il punto di connessione tra le tecnologie sostenibili e le istanze culturali, sociali, civili e formali della città. E’ il filo conduttore attraverso cui sono lette alcune delle principali esperienze urbane sostenibili di questi ultimi anni e lo strumento per valutare quelle future. Un “ritorno al futuro”, alla ricerca di una metodologia su cui fondare il progetto della città del XXI secolo.

Ecocities. Il progetto urbano tra morfologia e sostenibilità / Maretto, Marco. - (2012).

Ecocities. Il progetto urbano tra morfologia e sostenibilità.

MARETTO, Marco
2012-01-01

Abstract

Dopo più di un secolo di “amnesia”, in cui si è creduto nel dominio dell’uomo sul mondo naturale e nella separazione assoluta tra i processi naturali e quelli antropici, ci troviamo agli inizi di una nuova weltanschauung che pone, ancora una volta, il tema del rapporto armonico tra uomo e natura al centro dei propri interessi. Una visione che crede nella necessaria “sostenibilità” culturale, economica, sociale e ambientale del “fare” dell’uomo sulla terra quale presupposto per una nuova società globalizzata. Quello della sostenibilità è, infatti, un tema complesso che coinvolge per intero la nostra società, le nostre città, il nostro territorio. Un tema che porta a ripensare i modi e gli spazi della vita quotidiana, a definire nuove forme di aggregazione sociale e nuovi assetti lavorativi. La città sostenibile non è così una “macchina insediativa a zero emissioni” ma, innanzitutto, espressione di complessi e stratificati “tessuti” sociali, economici, culturali e civili. Il progetto urbano tra morfologia e sostenibilità è il tema portante di questo lavoro, dove la morfologia è il punto di connessione tra le tecnologie sostenibili e le istanze culturali, sociali, civili e formali della città. E’ il filo conduttore attraverso cui sono lette alcune delle principali esperienze urbane sostenibili di questi ultimi anni e lo strumento per valutare quelle future. Un “ritorno al futuro”, alla ricerca di una metodologia su cui fondare il progetto della città del XXI secolo.
9788820414771
Ecocities. Il progetto urbano tra morfologia e sostenibilità / Maretto, Marco. - (2012).
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
cover.jpg

non disponibili

Tipologia: Altro materiale allegato
Licenza: Creative commons
Dimensione 222.6 kB
Formato JPEG
222.6 kB JPEG   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/2523849
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact