Questa nuova edizione italiana di Vertebrate Life è rivolta a tutti i lettori che intendono comprendere ed approfondire le vicende evolutive di questo affascinante taxon. In particolare, essa si rivolge agli studenti dei corsi di laurea in Scienze Naturali e in Scienze Biologiche che vogliono apprendere le caratteristiche adattative dei vertebrati e la loro storia naturale o che devono prepararsi all'esame del corso di Zoologia dei Vertebrati. Anche se le caratteristiche morfo-fisiologiche degli animali in questione non devono essere tenute in secondo piano, l'organizzazione generale di questo volume ne fa una sorta di ideale continuazione della Zoologia degli Invertebrati, nota nel nostro paese più come Zoologia Sistematica, e non tanto come un volume di Anatomia Comparata. In questa traduzione ci si è sforzati di rendere il testo il più possibile accessibile al pubblico italiano, in taluni casi anche integrandolo con aggiunte di concetti e spiegazioni, per meglio chiarire o approfondire determinati argomenti. La bibliografia citata, relativa ai singoli capitoli, è stata conseguentemente aggiornata, come pure sono state indicate le monografie di cui si conosce esistere l'edizione italiana. Nell'edizione originale i numerosi animali citati compaiono quasi esclusivamente con il solo nome comune; per facilitarne l'identificazione da parte del lettore, grande cura è stata posta nell'indicare anche il nome scientifico o la categoria sistematica di appartenenza. Si è trattato di un'operazione non sempre semplice, in quanto, a volte, il nome comune indicato dagli autori era estremamente generico, ambiguo o, addirittura, obsoleto, per cui si è reso necessario rintracciare le pubblicazioni originali. In alcune occasioni, invece, è stato aggiornato il nome scientifico indicato dagli autori, in accordo all'attuale nomenclatura, in quanto recentemente modificato. La trasposizione dei nomi comuni a nomi scientifici è, pertanto, completa responsabilità dei traduttori e ci scusiamo con il lettore per eventuali errori o inesattezze. Il nome comune italiano è stato, invece, utilizzato solamente nei casi in cui ne esistesse uno di uso corrente o già utilizzato in pubblicazioni scientifiche aggiornate; tuttavia, questo non sempre è stato possibile, poiché la gran parte delle specie nominate appartiene alla fauna americana o, quanto meno, non europea. I nomi comuni dei vari taxa sono stati indicati con la lettera maiuscola quando ci si riferiva a loro nell'ambito di una trattazione prettamente classificatoria, anche se in numerose situazioni una simile distinzione è ambigua, rendendo, pertanto, la decisione in merito decisamente opinabile. Saremo comunque grati a chiunque vorrà segnalarci imprecisioni nel testo. In fondo al volume è stato aggiunto un lessico greco-latino, presente nelle passate edizioni, ma scomparso nella quinta edizione di Vertebrate Life, oggetto di questa traduzione. In tale lessico si ritrovano tutti i termini il cui significato è indicato all'interno del volume, più numerosi altri termini di uso frequente e che hanno un preciso riferimento ai vertebrati. Tuttavia, questo elenco è ben lontano dall'essere esaustivo e non aveva neanche l'intenzione di esser tale, ma è stato fornito a solo uso esemplificativo, come un aiuto per la comprensione dei numerosi termini biologici con radici greco-latine. Le terminologie greche o latine utilizzate dagli autori nel testo sono state sovente corrette in sede di traduzione, in accordo con l'ortografia indicata nei volumi utilizzati per la preparazione del lessico.

Zoologia dei Vertebrati / S. Casagrande; D. Csermely; G. Gaibani. - (2001), pp. 1-733.

Zoologia dei Vertebrati

CSERMELY, Davide;GAIBANI, Giorgia
2001

Abstract

Questa nuova edizione italiana di Vertebrate Life è rivolta a tutti i lettori che intendono comprendere ed approfondire le vicende evolutive di questo affascinante taxon. In particolare, essa si rivolge agli studenti dei corsi di laurea in Scienze Naturali e in Scienze Biologiche che vogliono apprendere le caratteristiche adattative dei vertebrati e la loro storia naturale o che devono prepararsi all'esame del corso di Zoologia dei Vertebrati. Anche se le caratteristiche morfo-fisiologiche degli animali in questione non devono essere tenute in secondo piano, l'organizzazione generale di questo volume ne fa una sorta di ideale continuazione della Zoologia degli Invertebrati, nota nel nostro paese più come Zoologia Sistematica, e non tanto come un volume di Anatomia Comparata. In questa traduzione ci si è sforzati di rendere il testo il più possibile accessibile al pubblico italiano, in taluni casi anche integrandolo con aggiunte di concetti e spiegazioni, per meglio chiarire o approfondire determinati argomenti. La bibliografia citata, relativa ai singoli capitoli, è stata conseguentemente aggiornata, come pure sono state indicate le monografie di cui si conosce esistere l'edizione italiana. Nell'edizione originale i numerosi animali citati compaiono quasi esclusivamente con il solo nome comune; per facilitarne l'identificazione da parte del lettore, grande cura è stata posta nell'indicare anche il nome scientifico o la categoria sistematica di appartenenza. Si è trattato di un'operazione non sempre semplice, in quanto, a volte, il nome comune indicato dagli autori era estremamente generico, ambiguo o, addirittura, obsoleto, per cui si è reso necessario rintracciare le pubblicazioni originali. In alcune occasioni, invece, è stato aggiornato il nome scientifico indicato dagli autori, in accordo all'attuale nomenclatura, in quanto recentemente modificato. La trasposizione dei nomi comuni a nomi scientifici è, pertanto, completa responsabilità dei traduttori e ci scusiamo con il lettore per eventuali errori o inesattezze. Il nome comune italiano è stato, invece, utilizzato solamente nei casi in cui ne esistesse uno di uso corrente o già utilizzato in pubblicazioni scientifiche aggiornate; tuttavia, questo non sempre è stato possibile, poiché la gran parte delle specie nominate appartiene alla fauna americana o, quanto meno, non europea. I nomi comuni dei vari taxa sono stati indicati con la lettera maiuscola quando ci si riferiva a loro nell'ambito di una trattazione prettamente classificatoria, anche se in numerose situazioni una simile distinzione è ambigua, rendendo, pertanto, la decisione in merito decisamente opinabile. Saremo comunque grati a chiunque vorrà segnalarci imprecisioni nel testo. In fondo al volume è stato aggiunto un lessico greco-latino, presente nelle passate edizioni, ma scomparso nella quinta edizione di Vertebrate Life, oggetto di questa traduzione. In tale lessico si ritrovano tutti i termini il cui significato è indicato all'interno del volume, più numerosi altri termini di uso frequente e che hanno un preciso riferimento ai vertebrati. Tuttavia, questo elenco è ben lontano dall'essere esaustivo e non aveva neanche l'intenzione di esser tale, ma è stato fornito a solo uso esemplificativo, come un aiuto per la comprensione dei numerosi termini biologici con radici greco-latine. Le terminologie greche o latine utilizzate dagli autori nel testo sono state sovente corrette in sede di traduzione, in accordo con l'ortografia indicata nei volumi utilizzati per la preparazione del lessico.
8840810404
Zoologia dei Vertebrati / S. Casagrande; D. Csermely; G. Gaibani. - (2001), pp. 1-733.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
01T- Zoologia dei Vertebrati '01.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 1.53 MB
Formato Adobe PDF
1.53 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2448641
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact