A. Canavero – P. Pombeni – G.B. Re – G. Vecchio, Alcide de Gasperi. Dal Trentino all’esilio in patria (1881-1943), Rubbettino, Soveria Mannelli 2009 All’interno (pp. 427-722): G. Vecchio, „Esule in patria“: gli anni del fascismo (1926-1943) Abstract Si tratta del primo volume (su tre) della complessiva (e finora più ampia) biografia di De Gasperi, promossa dalla Fondazione intitolata allo statista. Questo volume è frutto del lavoro collettivo dei quattro autori che si sono suddivisi le parti, che risultano quindi collegate tra loro, ma indipendenti e facilmente attribuibili. La ricostruzione proposta da Giorgio Vecchio affronta tutta la stagione fascista, dalla fine del 1926 (e quindi dalla decadenza da parlamentare di De Gasperi) fino alla ripresa dell’attività politica dopo il 25 luglio 1943. Il saggio si apre con la dettagliata analisi delle fasi dell’arresto, del processo e della detenzione di De Gasperi. Sono poi evidenziate le sue prospettive personali e familiari, nonché la sua difficile situazione economica e professionale. Originali sono i commenti sulla vita privata del trentino, dal suo fidanzamento al matrimonio con Francesca Romani, ma anche sulla sua passione per le montagne e sulla rete delle amicizie personali. Ampio spazio è ovviamente dato ai suoi rapporti con la Chiesa e il Vaticano. È svolta un’ampia analisi dei suoi scritti del tempo, riassegnando – per la prima volta – al trentino anche il volume dedicato all’Esposizione internazionale della stampa cattolica, che finora era stato totalmente dimenticato dagli storici, in quanto pubblicato anonimo. Si completa pertanto l’analisi del pensiero degasperiano negli anni Trenta, analisi finora condotta per lo più sugli articoli firmati Spectator apparsi sulla «Illustrazione vaticana». Il saggio si conclude con l’esame della gestazione delle Idee ricostruttive della DC, mostrandone i mutamenti in itinere e le interrelazioni tra il pensiero degasperiano e quello dei suoi compagni nella battaglia politica ancora clandestina. Il lavoro è basato sull’esame sistematico – anche questo inedito in larga misura – delle carte lasciate da De Gasperi e ancora (al momento del lavoro) in possesso della famiglia. È così possibile chiarire molti punti controversi, correggere imprecisioni correnti su taluni episodi, ampliare il quadro delle conoscenze sullo statista trentino.

Alcide de Gasperi. Dal Trentino all’esilio in patria (1881-1943) / A. Canavero; P. Pombeni; G.B. Re; G. Vecchio. - 1(2009), pp. 1-742.

Alcide de Gasperi. Dal Trentino all’esilio in patria (1881-1943)

VECCHIO, Giorgio
2009

Abstract

A. Canavero – P. Pombeni – G.B. Re – G. Vecchio, Alcide de Gasperi. Dal Trentino all’esilio in patria (1881-1943), Rubbettino, Soveria Mannelli 2009 All’interno (pp. 427-722): G. Vecchio, „Esule in patria“: gli anni del fascismo (1926-1943) Abstract Si tratta del primo volume (su tre) della complessiva (e finora più ampia) biografia di De Gasperi, promossa dalla Fondazione intitolata allo statista. Questo volume è frutto del lavoro collettivo dei quattro autori che si sono suddivisi le parti, che risultano quindi collegate tra loro, ma indipendenti e facilmente attribuibili. La ricostruzione proposta da Giorgio Vecchio affronta tutta la stagione fascista, dalla fine del 1926 (e quindi dalla decadenza da parlamentare di De Gasperi) fino alla ripresa dell’attività politica dopo il 25 luglio 1943. Il saggio si apre con la dettagliata analisi delle fasi dell’arresto, del processo e della detenzione di De Gasperi. Sono poi evidenziate le sue prospettive personali e familiari, nonché la sua difficile situazione economica e professionale. Originali sono i commenti sulla vita privata del trentino, dal suo fidanzamento al matrimonio con Francesca Romani, ma anche sulla sua passione per le montagne e sulla rete delle amicizie personali. Ampio spazio è ovviamente dato ai suoi rapporti con la Chiesa e il Vaticano. È svolta un’ampia analisi dei suoi scritti del tempo, riassegnando – per la prima volta – al trentino anche il volume dedicato all’Esposizione internazionale della stampa cattolica, che finora era stato totalmente dimenticato dagli storici, in quanto pubblicato anonimo. Si completa pertanto l’analisi del pensiero degasperiano negli anni Trenta, analisi finora condotta per lo più sugli articoli firmati Spectator apparsi sulla «Illustrazione vaticana». Il saggio si conclude con l’esame della gestazione delle Idee ricostruttive della DC, mostrandone i mutamenti in itinere e le interrelazioni tra il pensiero degasperiano e quello dei suoi compagni nella battaglia politica ancora clandestina. Il lavoro è basato sull’esame sistematico – anche questo inedito in larga misura – delle carte lasciate da De Gasperi e ancora (al momento del lavoro) in possesso della famiglia. È così possibile chiarire molti punti controversi, correggere imprecisioni correnti su taluni episodi, ampliare il quadro delle conoscenze sullo statista trentino.
9788849821796
Alcide de Gasperi. Dal Trentino all’esilio in patria (1881-1943) / A. Canavero; P. Pombeni; G.B. Re; G. Vecchio. - 1(2009), pp. 1-742.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Vecchio Giorgio-De Gasperi-Abstract.doc

non disponibili

Tipologia: Abstract
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 21.5 kB
Formato Microsoft Word
21.5 kB Microsoft Word   Visualizza/Apri   Richiedi una copia
DE GASPERI-VOLUME I-COMPLETO.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: NON PUBBLICO - Accesso privato/ristretto
Dimensione 2 MB
Formato Adobe PDF
2 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: http://hdl.handle.net/11381/2401327
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact