Non punibilità e querela della persona offesa, per fatti commessi a danno di congiunti (art. 649)