Lo spunto è offerto da un caso tramandato da Ulpiano in D. 13.6.5.14 (Ulp. l. 28 ad ed.): viene prestata dell’argenteria in occasione di un banchetto; alla sera, l’argenteria viene chiesta anche per il giorno successivo; chi l’aveva data a prestito per la giornata, non avendo comodità di riportarla a casa, decide di lasciarla lì, dove andrà perduta. L’articolo cerca di mettere a fuoco l’incidenza sul rapporto, e sulla gestione del problema del periculum, di variabili evenienze fattuali che potrebbero aver fatto da corollario alla scelta di lasciare l’argenteria presso il comodatario. L’esame delle impostazioni argomentative di Labeone e Ulpiano ha consentito di valorizzare il ruolo del contraddittorio, dove le regole forniscono delle direttive (e non delle prescrizioni), che devono necessariamente essere articolate quando i fatti presentano profili incompatibili con le premesse che costituiscono il loro fondamento.

LA BUONA FEDE FRA IURISDICTIO E IUDICIUM: LA RESPONSABILITA' PER CUSTODIA DEL COMODATARIO / MARCO GARDINI. - (2008), pp. 155-172.

LA BUONA FEDE FRA IURISDICTIO E IUDICIUM: LA RESPONSABILITA' PER CUSTODIA DEL COMODATARIO

GARDINI, Marco
2008

Abstract

Lo spunto è offerto da un caso tramandato da Ulpiano in D. 13.6.5.14 (Ulp. l. 28 ad ed.): viene prestata dell’argenteria in occasione di un banchetto; alla sera, l’argenteria viene chiesta anche per il giorno successivo; chi l’aveva data a prestito per la giornata, non avendo comodità di riportarla a casa, decide di lasciarla lì, dove andrà perduta. L’articolo cerca di mettere a fuoco l’incidenza sul rapporto, e sulla gestione del problema del periculum, di variabili evenienze fattuali che potrebbero aver fatto da corollario alla scelta di lasciare l’argenteria presso il comodatario. L’esame delle impostazioni argomentative di Labeone e Ulpiano ha consentito di valorizzare il ruolo del contraddittorio, dove le regole forniscono delle direttive (e non delle prescrizioni), che devono necessariamente essere articolate quando i fatti presentano profili incompatibili con le premesse che costituiscono il loro fondamento.
9788813280741
LA BUONA FEDE FRA IURISDICTIO E IUDICIUM: LA RESPONSABILITA' PER CUSTODIA DEL COMODATARIO / MARCO GARDINI. - (2008), pp. 155-172.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Comodato.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 122.92 kB
Formato Adobe PDF
122.92 kB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/1877996
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact