I media: dal bambino fruitore al bambino competente