Le novelle-pretesto di Sebastiano Erizzo, ovvero un’utopia mancata