Fra creazione effimera e forme durevoli: cultura e produzione artistica nella Reggio del Seicento