Il "gergo" grafico ed espressivo della ricettazione medica antica