Sturzo, i popolari e le riforme istituzionali del primo dopoguerra