Numerose sono le attestazioni di reverentia antiquitatis presenti nella legislazione Giustinianea, specie in quella novellare rivolta al riordino delle strutture dell'apparato periferico. Da esse si ricava non solo una generica ammirazione dell'imperatore verso l' ‘antico’, ma il riconoscimento ad esso di un valore paradigmatico che fa dipendere la funzionalità degli istituti dal loro adeguamento a quei modelli che avevano consentito il successo e la grandezza dell'impero romano.

Antiquitatis reverentia” e funzionalità degli istituti nelle riforme costituzionali di Giustiniano / PULIATTI S.. - (2006), pp. 1377-1401.

Antiquitatis reverentia” e funzionalità degli istituti nelle riforme costituzionali di Giustiniano

PULIATTI, Salvatore
2006

Abstract

Numerose sono le attestazioni di reverentia antiquitatis presenti nella legislazione Giustinianea, specie in quella novellare rivolta al riordino delle strutture dell'apparato periferico. Da esse si ricava non solo una generica ammirazione dell'imperatore verso l' ‘antico’, ma il riconoscimento ad esso di un valore paradigmatico che fa dipendere la funzionalità degli istituti dal loro adeguamento a quei modelli che avevano consentito il successo e la grandezza dell'impero romano.
8849512481
Antiquitatis reverentia” e funzionalità degli istituti nelle riforme costituzionali di Giustiniano / PULIATTI S.. - (2006), pp. 1377-1401.
File in questo prodotto:
File Dimensione Formato  
Puliatti - antiquitatis reverentia.pdf

non disponibili

Tipologia: Documento in Post-print
Licenza: Creative commons
Dimensione 3.1 MB
Formato Adobe PDF
3.1 MB Adobe PDF   Visualizza/Apri   Richiedi una copia

I documenti in IRIS sono protetti da copyright e tutti i diritti sono riservati, salvo diversa indicazione.

Utilizza questo identificativo per citare o creare un link a questo documento: https://hdl.handle.net/11381/1501463
Citazioni
  • ???jsp.display-item.citation.pmc??? ND
  • Scopus ND
  • ???jsp.display-item.citation.isi??? ND
social impact