Dal web al volume: il caso Carbé